il desiderio è come una febbre

Il desiderio è come una febbre, ma cosa causa questa febbre? Sotto c’è sempre una paura. Se voi scovate la paura e l’esaminate, e se necessario vi aprite e aprite ad essa perché la sua energia vi attraversi senza incontrare resistenza, e quindi senza lasciare traccia, desiderio e paura scompariranno. Innanzitutto dovete scovare i desideri. I desideri visibili sono secondari, e sono tutti generati dai desideri cronici del nucleo della mente. Questi ultimi non li vedete più. Sono sotto il Continua a leggere →

paura di non servire più a nulla

Ho dovuto confrontarmi con la paura di non servire più a niente e a nessuno, e dopo un po’ ho scoperto che era in uno stato di assoluta perfezione... Il Sé non conosce paura. Mio figlio mi ha detto che sembravo lontana e irraggiungibile. In qualche modo ha percepito il mio stato. Tutto ciò ha implicato da parte sua una profonda accettazione. Ha usato parole molto dolci. Le chiacchierate più belle le faccio con le galline: “Buongiorno bimbe, come state? Brave, grazie”, e loro rispondono Continua a leggere →

superare tutte le paure, questa è la via

La maniera per liberarsi è superare tutte le paure. Per questo è importante la resa al Divino. Tu vorresti che una cosa fosse diversa, e invece è così com’è. Supera innanzitutto la tua paura o idiosincrasia verso quella cosa invece di lamentarti. Poi, se Dio (il Potere Superiore) vuole, la cosa cambierà, attraverso te o in altro modo. L’aspirante alla liberazione dev’essere sì abbandonato a Dio, ma dev’essere anche il coraggioso eroe Arjuna. Come potrà altrimenti dissolvere l’universo Continua a leggere →

guarda la paura in faccia e non ti darà più fastidio – 2

— Caro Sergio, leggendo la storia del monaco e del cimitero nel tuo ultimo post, mi è tornato in mente che fin da piccola soffrivo di balbuzie, soprattutto in situazioni in cui dovevo parlare davanti agli altri. A un certo punto decisi di salire sull’altare ogni domenica a messa e leggere le letture. Ti lascio immaginare l’angoscia prima, l’imbarazzo durante la lettura e il giudizio poi! Non avevo consapevolezza del perché lo facessi, sentivo solo di doverlo fare. Ho creato così tutta Continua a leggere →

guarda la paura in faccia ed essa non ti infastidirà più

Una volta il giovane Mukunda (che riceverà poi dal Guru il nome di Yogananda) chiese a Sri Yukteswar, il suo Maestro, di raccontargli qualche storia della sua infanzia. «Te ne racconterò una, con una morale! Mia madre tentò una volta di incutermi paura con la storia spaventosa di un fantasma in una camera buia. Mi recai immediatamente nella stanza ed espressi la mia delusione per non avervi trovato il fantasma. Mia madre non mi raccontò mai più storie di terrore. Morale: guarda in faccia Continua a leggere →

un allievo che ha paura persino della sua ombra

Ho un allievo che ha paura di tutto, persino della sua ombra. Aveva voglia di conoscere altre vie e allora gli ho detto di provare. A quel punto hanno cominciato ad emergere tutte le paure possibili e immaginabili. Non va a prendere la Shaktipat perché ha paura della Kundalini, non va a prendere l’iniziazione al Kriya perché ha paura di rimanere intrappolato nel vuoto, non va a fare un Intensivo di Illuminazione con un altro maestro non ho capito per quali altre paure… Non sa che tutte quelle Continua a leggere →

tutto positivo

A un certo punto, l’amore per Dio e la Sua bellezza portano l’aspirante a vedere tutto positivo; non appena entra in questo stato si accorge che la principale motivazione che guidava la sua sadhana era la paura del dolore e della morte. ‘Positivo’ non vuol dire che egli pensa che tutto andrà bene secondo una logica umana, ma che ha totale fiducia in Dio e sa che Dio si prenderà cura di lui, e se anche vi potrebbero essere delle sciagure nella sua vita umana, queste sono solo per il suo Continua a leggere →

l’ego ha sempre paura

L’ego ha sempre paura. Il comando contenuto nel suo DNA è ‘sopravvivi’, ma questo comando ha in sé la paura di non sopravvivere. Da qui nasce l’egoismo e le azioni più abominevoli. Quando invece l’aspirante decide di abbandonarsi all’Amore Divino – e persevera nella sua decisione –, egli sta finalmente intraprendendo la ‘Conversione Definitiva’, il fine stesso della creazione. Essa lo condurrà gradualmente ad abbandonare l’umano, a disvelare la propria natura divina, Continua a leggere →

senza paura e senza speranza

SENZA PAURA vuol dire ‘non mi chiudo a niente’. Mi ricorda un fondamentale dell’Aikido: il punto in cui ti irrigidisci sarà quello su cui ti ribalti. SENZA SPERANZA vuol dire ‘senza desideri’. I desideri sono un’emorragia: l’energia invece di convergere al Cuore si versa nell’illusione e quindi nel dolore. Ma a volte sono dappertutto, come l’uvetta nel panettone, difficile pure individuarli. Io ho trovato un metodo: se metti al primo posto il benessere degli altri, allora ti Continua a leggere →