continuità testimoniale tra sogno e veglia

Stanotte ho testimoniato i sogni. Come tu dicevi è accaduto. A un certo punto mi sono reso conto che stavo sognando e ho deciso di essere testimone del sogno. Poi ho deciso di aprire gli occhi e interrompere il sogno volontariamente. È iniziato un andirivieni tra sogni e percezione dello stato di veglia. Entravo nei sogni e quindi ne uscivo a piacere, in una continuità testimoniale che rimaneva invariata sia ad occhi chiusi e che aperti. Poi ho meditato. Ho sentito chiaramente che il voler Continua a leggere →

samadhi e paura di morire

“Caro Sergio, stanotte ho avuto un incubo che mi ha lasciato una profonda angoscia. Ero imprigionato in una chiesa sotterranea con crocifisso, dove una comunità con a capo il personaggio di un telefilm che a volte vedo con mia moglie torturava ed uccideva delle persone ebbro di estasi omicida. A un cero punto toccava a me e veniva una persona a cercare inutilmente di salvarmi, poi mi sono svegliato”. "Facciamo delle associazioni libere. Staccati dalla memoria del sogno. Sei qui, rilassato?”. Continua a leggere →

dreams

I sogni creano la nostra realtà. Ma i sogni possono essere cambiati. Cambiando i sogni cambiamo la nostra realtà. Ma in questo c’è una meta-comprensione: che tutto in noi stessi, che l’aiuto viene da noi stessi, che non c’è veramente una vita fenomenica che ci sovrasta, ci sono solo i nostri sogni, e adesso che abbiamo imparato a cambiarli, in realtà ci siamo sono noi: la Pura Illimitata Coscienza. Questo è l’ultimo sogno quando le spinte (vasana) della mente si sono calmate. Anzi: Continua a leggere →

sogni veri e coscienza durante il sonno profondo

— Stanotte mi sono svegliata in sogno [si è resa conto di stare sognando] e ho cercato un posto tranquillo per meditare. Mi sono trovata di fronte una chiesa grandissima e sono entrata. Sull’altare c’era una statua marmorea di una divinità femminile, tutta rossa, molto simile a Shiva nel corpo e nei lineamenti del viso. Era talmente bella e imponente che mi sono inginocchiata e sono scoppiata a piangere per l’emozione incontenibile. La statua ha preso la forma umana e mi ha parlato, Continua a leggere →

due sogni

Con questi due sogni voglio mostrarvi la rapida evoluzione di un aspirante – molto aperto spiritualmente – che, dovuto ai suoi meccanismi mentali di autosoppressione e autoinvalidazione sta andando attraverso un processo si mind clearing. SOGNO NUMBER 1 Sono nel paese dove ho vissuto dai 6 ai 15 anni e dove vive ancora la mia famiglia di origine. Insieme a una delle mie sorelle – la più pratica e volitiva, che si fa sempre avanti nell’occuparsi di cose e persone, familiari e non, Continua a leggere →

Come un sogno

— Maestro caro, senti cosa mi capita: Mi sveglio poco prima che il sogno finisce e non c’è un vedere o essere nel sogno, sento solo la mia voce che parla (dice anche cose serie e impegnative) e io mi sento estranea a questa voce che parla ma la riconosco benissimo come la mia voce. Mi sveglio con tranquillità e riesco a ricordare anche il discorso. Ma quello che mi fa diventare scema è il fatto dell’estraneità con cui ascolto la voce e allo stesso tempo so che è la mia voce ma io sono Continua a leggere →