quando rifletto su questo nulla perenne entro in crisi

A. — Caro Sergio, per quanto desideri non recarti altro disturbo, sono assillato negli ultimi giorni da un quesito di proporzioni gigantesche. Ultimamente sto vivendo lunghe pause di silenzio mentale. Non di rado capita che io venga addirittura assorbito da esso. Sergio — È una grande, grande conquista spirituale!!! A. — Tuttavia quando rifletto su questo Nulla perenne entro in crisi. È l’eternità senza alcuna connotazione di gioia o amore. Come si può desiderare una simile fine? Sergio Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato | Lascia un commento

le porte dell’infinito

Non appena si ferma la mente: ecco la PERFEZIONE!! Tu sei già la Sublimità Suprema, non hai bisogno di far qualcosa per diventarlo. È questa la sadhana: fermare la mente, non certo creare il Sé. Come fermi la mente, sali di vibrazione, e se continui si aprono le porte dell’infinito: meraviglia inesplicabile! Io lo vedo dai miei allievi: quelli che hanno una vibrazione più alta sanno fermare la mente, e quasi sempre sono anche quelli che meditano. Poi c’è sempre qualcuno che si Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

il giorno dopo la session

Ciao Marco.

Stamattina è una favola: pochi pensieri che non mi condizionano e momenti di puro silenzio… Niente preoccupazioni, solo tranquillità e contemplazione.

Pubblicato in Dialoghi dal Sangha, Marco Mineo | Lascia un commento

lo stato unitivo

Quando si constata che tra noi e ogni altro essere esiste un continuo flusso d’amore che scorre potente in entrambi i sensi, sopraggiunge la pace.

Fuori baruffa, dentro pace e amore. Quelli con un po’ di buon senso scelgono dentro e infatti vengono chiamati saggi 🙂

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

impegno versus disimpegno

Riprendo un commento dell’amata A.: “Diventiamo santi: impegniamoci per questo, o smettiamo di impegnarci e visualizziamo che lo siamo già”. Il suo intervento mi dà l’opportunità di un chiarimento su un argomento molto dibattuto nella spiritualità, e la ringrazio per questo. Si potrebbe da subito considerare che visualizzare di esser già santi è esso stesso una pratica e perciò la questione di ‘impegno versus disimpegno’ è già bell’e risolta. Ma l’argomento lo ritroviamo Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato | Lascia un commento

l’amore divino

sono partito da jnana e sono arrivato a bhakti. in questa fase solo l’amore mi insegna. non vedo nessun altro Dio all’infuori dell’amore né alcuna realizzazione al di fuori del pieno compimento dell’amore divino. l’amore divino è l’unico antidoto certo all’ego la conoscenza suprema potrebbe non scalzarlo definitivamente. Però il gran valore di jnana, la conoscenza suprema, è rendere possibile l’amore divino privo di attaccamenti. se credi di essere un corpo che ama Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

caro marco…

Caro Marco,

Oggi durante la meditazione camminata che abbiamo fatto insieme ho intuito che il respiro che ascoltavo non era diverso dal suono dei passi, o dai corpi che si muovevano nello spazio. Ho intuito che il respiro non era mio così come non erano miei i passi. Tutto era dentro lo stesso spazio consapevole dentro un’unica percezione.

Pubblicato in Dialoghi dal Sangha, Marco Mineo | Contrassegnato | Lascia un commento

problemi con la salute del corpo

Quando si hanno problemi con la salute del corpo la mente ordinaria si preoccupa e si agita pensando a come possa risolverli. Risultato: si è richiamati nel mondo umano e si esce dal samadhi. Su questo Sri Ramana ha dato un insegnamento diretto attraverso il suo stesso esempio. Aveva un corpo piuttosto malato: cancro alla spalla, male alle ginocchia, dolori allo stomaco. A volte cercava di partecipare a qualche lavoro per tenere il corpo in movimento e non peggiorarne la condizione, e protestava Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato | Lascia un commento

una sensazione di liberazione

— Caro Sergio, ti scrivo quanto è avvenuto nella pratica dai giorni del Ritiro. Durante la pratica mi viene spontaneo recitare mentalmente Io Sono, associando le parole al movimento del respiro. Al termine della pratica formale, anche in attività, c’era una chiara consapevolezza della Presenza sullo sfondo. Tutto, perfino il battito del cuore, il respiro stesso sono appena un passo dopo la Presenza, tutto si muove attorno. Mi sono tornate in mente le parole “più vicino del tuo battito Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato , , | Lascia un commento

l’idillio d’amore con Dio

È una meravigliosa frase di Yogananda. La prendo a prestito per descrivere i passi dell’idillio come li vedo io. 1. All’inizio l’aspirante vuole conoscere la propria vera natura. 2. Si impegna in qualche pratica spirituale e comincia ad aver le prime esperienze dirette, o samadhi istantanei. 3. Col tempo comincia ad avere assorbimenti più lunghi. 4. Poi raggiunge un livello in cui come siede a meditare è già subito in samadhi, anche se un attimo prima la sua mente era agitatissima. Continua a leggere →
Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento