spiritualità e mondo – 1

Sri Ramana Maharshi disse: “Dattatreya è il Guru universale, non è così? Diceva che il mondo intero era il suo Guru. Se guardi il male senti che non dovresti farlo, quindi diceva che anche il male era il suo Guru. Se vedi bene vorresti farlo, quindi diceva che anche il bene era il suo Guru. Diceva che sia il bene che il male erano suoi Guru. Sembra che una volta chiese a un cacciatore da che parte andare, ma questi lo ignorò poiché era intento nell’obiettivo di colpire con una freccia Continua a leggere →

che cos’è il mondo?

Che cos’è il mondo? È il corpo. Quando ci si è disidentificati dal corpo il mondo, in quanto tale, scompare. Con questo non sto dicendo che non vi siano più percezioni, ma quel che si vede non è più una moltitudine di oggetti separati. Si assiste al sogno di Dio che è Dio stesso, in cui fondamentalmente si possono rappresentare la devozione per Dio e l’amore per gli altri. Cos’altro ci sarebbe da fare?   Continua a leggere →

la coscienza e il mondo

— E quindi, per le ragioni che sai, mi sento un po’ giù, e anche la meditazione ne risente. — Ti sei confuso col mondo! Questo sentimento ‘mi sento un po’ giù’ è il mondo, è la fenomenalità in continuo mutamento. Questo non sei tu, questo è indicato come ‘Illusione’. Chi sei tu è l’Essere-Coscienza immutabile, eterno, senza forma, sempre presente, mai separato. Devi essere consapevole che quando soggiaci a uno stato d’animo – diverso da Pace, Gioia, Amore, Silenzio Continua a leggere →

la storia di Jeff Foster

Nel mezzo dei miei vent’anni, in seguito a una profonda depressione, sono diventato un ricercatore spirituale molto serio. Il mondo era diventato troppo e volevo scappare nella Vacuità dietro al mondo e vivere lì. Volevo liberarmi di Jeff e di tutti i suoi problemi e dimorare nell’Assoluto col mio amico il Buddha. Ho visto con chiarezza i problemi dell’esistenza: l’impermanenza di ogni cosa, l’inevitabilità della morte, la natura illusoria del sé, la natura vuota di tutti i fenomeni. Continua a leggere →

la vita e il mondo non ci sono più

— Che significa che quando ci si realizza il mondo sparisce? — Proprio quello, dopo la realizzazione la vita e il mondo non ci sono più. — Vuoi dire che non percepisci più le cose? — No, questo avviene anche prima della realizzazione. Quando l’attenzione si ritira dai sensi, nella meditazione profonda o nel sonno, non senti più il corpo e non percepisci più le cose. Ma quando riapri gli occhi il mondo è lì come prima. — E allora cosa intendi quando dici che la vita e Continua a leggere →