l’osservatore

Sergio: 1. Scrissi di non considerare più Kripalu il mio maestro perché iniziai a seguire Ramana Maharshi e a praticare l’autoindagine, ma invero quell’espressione fu involontariamente infelice, perché è impossibile non considerare Swami Kripalvananda un Maestro spirituale. Purtroppo non riesco più a modificare kripalvananda.org perché la piattaforma con cui lo feci è ormai obsoleta e dovrei fare un lavorone per cambiare il tutto e in più chiedere aiuto a qualcuno perché non ho Continua a leggere →

Oltre la ragnatela dei pensieri

Oltre la ragnatela dei pensieri, Oltre l’agitazione delle emozioni, Oltre rabbia e frustrazione, C’è PACE! Quella pace è la pura consapevolezza, Immacolata, come il fiore di loto, Nient’affatto toccata dal pantano della mente. Quando riesci ad andare altre tutto quello E la scorgi, Allora l’«abidance», il dimorare, Da spinta per andare verso, Diventa caduta libera. Contemplare quella consapevolezza È contemplare la Perfezione, Che è contemplare la tua vera natura. E Continua a leggere →

Una presenza che fa da sfondo alla scena

— Ciao Sergio. Durante la meditazione percepisco una presenza che fa da sfondo alla scena: imprendibile... È come se fosse la coscienza di ciò che avviene. È questo il testimone? Come mi comporto? Mantengo l’attenzione su di esso? Grazie del tempo che mi dedichi. — Eccellente!!! Tu sei andato più in profondità del ‘testimone’. Hai raggiunto la ‘Coscienza’ stessa. Il vero Soggetto ultimo ancora percepibile. Tutto è Coscienza. Quando è sotto forma di ‘testimone’, la Coscienza Continua a leggere →