il mio Guru

Il mio Guru è ed è stato Dio, che è apparso nella mia vita in vari modi e sotto varie forme per comunicare con me secondo il livello di consapevolezza che avevo in quel momento. La vera e propria istruzione spirituale l’ho ricevuta da quattro Maestri dell’Advaita Vedanta: Adi Shankara, Vasistha, Ramana Maharshi e Atmananda (Krishna Menon). Non so chi preferire dei quattro, nel mio cuore li vivo come un’unità. Devo anche tanto a Jnaneshwar e a Lester Levenson per avermi dato la comprensione Continua a leggere →

il guru

— Caro Sergio, tra le cose che mi hai detto l’altro giorno, c'è stata la frase “un vero Guru ti segue per vite” che mi è rimasta nella testa. Oggi mentre meditavo sono entrata in questa sensazione perché non avevo nessuna comprensione mentale. Si è aperto prima un dimorare profondo, con una qualità di chiarezza e libertà, come acqua fresca. Poi è stato come comprendere che avevo sempre guardato al Guru in modo sbagliato. Ovvero il Guru come maestro fisico, in carne ed ossa, nelle forme Continua a leggere →

solo Dio può un tale prodigio…

È possibile descrivere l’Autoindagine con maggiore forza ed essenzialità? Che magnificenza! Solo Dio può un tale Prodigio… Quando incontrai il mio Guru, egli mi disse: “Non sei cosa presumi di essere. Scopri cosa sei. Osserva il senso dell’Io Sono e trova il tuo vero Sé”. Gli obbedii perché mi fidavo di lui. Feci come mi disse. Trascorsi tutto il mio tempo libero guardandomi in silenzio. E che differenza ha fatto e quanto rapidamente! Il mio maestro mi disse di restare attaccato Continua a leggere →

spiritualità e mondo – 1

Sri Ramana Maharshi disse: “Dattatreya è il Guru universale, non è così? Diceva che il mondo intero era il suo Guru. Se guardi il male senti che non dovresti farlo, quindi diceva che anche il male era il suo Guru. Se vedi bene vorresti farlo, quindi diceva che anche il bene era il suo Guru. Diceva che sia il bene che il male erano suoi Guru. Sembra che una volta chiese a un cacciatore da che parte andare, ma questi lo ignorò poiché era intento nell’obiettivo di colpire con una freccia Continua a leggere →

Upadesha Manjari – insegnamenti spirituali di Sri Ramana Maharshi

4. Se è vero che il Guru è lo stesso Sé di un individuo, che cos’è quel principio che sta alla base della dottrina che dice che, per quanto un discepolo possa essere istruito o per quanti poteri occulti egli possa possedere, non potrà ottenere la realizzazione del sé (atma-siddhi) senza la grazia del Guru? Maharshi – Sebbene lo stato del Guru sia quello dello stesso Sé, è assai difficile per il Sé che è divenuto anima individuale (jiva) a causa dell’ignoranza realizzare la sua Continua a leggere →

il potere del guru

Il Potere Del Guru Prima Parte Discorsi su Sri Ramana Maharshi narrati da David Godman Testo del Video: ❖ ❖ ❖ Mi trovo su un argine artificiale davanti al grande letto di un lago che in genere d’inverno è pieno d’acqua e che si estende per almeno un chilometro in quella direzione. Quest’anno il monsone è stato molto scarso per cui il lago è praticamente vuoto. Son venuto qui perché questo fu uno dei pochissimi luoghi visitati da Bhagavan fuori dalla collina di Arunachala Continua a leggere →

quando il momento è maturo il Sé si manifesta esteriormente come Guru

Sri Ramana – Con la pratica si ottiene la volontà e qualunque altra cosa. Domanda – Il successo non dipende dalla Grazia del Guru? Sri Ramana – Sì. Non è la vostra stessa pratica dovuta alla Grazia? I frutti sono il risultato della pratica e la seguono automaticamente. Nel Kaivalya c’è un verso che dice: “Guru, Sei stato sempre con me senza perdermi di vista per molte incarnazioni, ed hai predestinato il mio corso fino a quando non sono stato liberato”. Quando il momento Continua a leggere →

fede nel guru e nell’insegnamento

— Maestro, probabilmente la purificazione sta procedendo bene. Questa notte ho sognato che ero in diade con degli sconosciuti e, improvvisamente, alcune persone hanno iniziato a parlare come se fossero indemoniati, con gli occhi che si ingrandivano ed anche io parlavo con una voce simile a quella del diavolo nel film l’esorcista. Ricordo in particolare un bambino che si trasformava come nei film horror parlando come se fosse indemoniato. Ad un certo punto, in preda al terrore ed al panico più Continua a leggere →

condizioni di gioco

— Ci può essere il ‘gioco’ di fare il Guru? — Certamente. Il solo considerare che esistono ‘altri’ pone automaticamente in una condizione di gioco, qualsiasi esso sia. Quando vedi solo il Sé allora non c’è più condizione di gioco e la mente si ferma, diventa silenziosa. È questo che trasmette il Darshan, il silenzio: sei già realizzato non hai bisogno di niente, e l’altro realizza… — E come fa un insegnante spirituale a sapere di non essere in una condizione di gioco? — Continua a leggere →