non si potrebbero fare dei satsangha di studio e commento dei testi?

— Ho letto appena adesso la definizione di Shiva-Shakti. Ma che bello! Non si potrebbero realizzare anche dei Satsangha con studio e commento dei testi? Qui tutto bene, nonostante muratori e idraulico, casa sottosopra ecc. ecc. Un certo silenzio mi segue come un’ombra... Much love. — Non è nel mio carattere parlare molto, o almeno non lo è più; né trovo proficuo un seminario che sia solo teorico e mantenga così la mente attiva. Però diamo continuamente insegnamenti: nei Ritiri, Continua a leggere →

come è arrivata all’advaita vedanta?

— Buonasera Roberta. Se avrà voglia, mi piacerebbe conoscere come è arrivata all’Advaita Vedanta. Buone cose. Roberta Gamba: — Rispondo alla tua domanda volentieri. Ho iniziato percorrendo ogni strada che aveva a che fare con la meditazione. La risonanza più forte è stata sin da subito con Ramana Maharshi. Sono arrivata alla pratica del semplice “dimorare nella presenza” dopo aver bruciato molte identificazioni personali con un protocollo di meditazione molto intenso. Devo ammettere Continua a leggere →

dall’ego al nirvana

Quando ‘Io sono me stesso’ [l’ego] se ne va, arriva ‘Io sono tutto’ [l’immanenza nel mondo che ancora appare]. Quando ‘Io sono tutto’ se ne va, arriva l’IO SONO [c’è solo il Sé, senza più il mondo, come nel sonno desto]. Allorché anche l’IO SONO se ne va, solo la Realtà resta [da Io Sono Quello di Nisargadatta Maharaj] Nota di Sergio: Prendete in esame la coscienza. È così pura! In gradi di percepire ma non di sapere cosa percepisce; è l’intelletto che elabora Continua a leggere →

how knowledge goes to end

Patanjali called it as nirbija samadhi. Advaita Vedanta calls it as turiyatita, the state after the 4th state (turiya). Jean Dun edited a book by Nisargadatta titled ‘Prior to Consciousness’. Unfortunately Sri Ramana doesn’t tell much about turiyatita, but if you read the Annamalai Swami’s reports, you will find Sri Ramana often entered deepest nirbija samadhis.   Continua a leggere →

japa e sforzo

— Ti scrivo per dirti che può darsi che non ti scriva più. Ma non perché intenda interrompere la relazione ma perché presto non avrò nulla di che da dire. Mi sono osservata e mi sono vista vestire il mio essere di tanti strati, come inutili vestiti. Com’è diversa questa non-vita dalla vita che sentivo dentro di me fino a solo una settimana fa… Se potessi esprimere un desiderio, vorrei vivere in un ritiro continuo. So che potrei viverlo se abbandonassi questo ego, che non ci sarebbe bisogno Continua a leggere →

ci si realizza in 2-3 anni con un’autoindagine zelante

Sergio — La verità è che con un’autoindagine zelante ci si realizza in 2-3 anni!  Troppo per la maggior parte dei cosiddetti ricercatori. Sono pochi quelli veramente animati da un ardente desiderio di Liberazione. A. — Quando ho iniziato a leggere gli insegnamenti di Sergio, mi ha colpito il fatto che desse “istruzioni” precise con la certezza che alla pratica seguirà il risultato. Tre o cinque anni, d’altra parte, mi sembrano niente... Ho sentito Maestri sottolineare più e più Continua a leggere →

Mi piacerebbe avere una tua opinione

Caro R. ho provato più volte ad inviarti la risposta al tuo quesito alla e-mail che mi hai indicato, ma continua a tornarmi indietro. Poiché non ho altro modo di contattarti ed è di interesse generale, la posto online. ❖ ❖ ❖ R. a Me Ciao Sergio, ti scrivo in sintesi. Sono circa 3 anni che pratico meditazione, da un minimo di 3 ore a un massimo di 7 e anche 8 se calcolo la notte; quindi ho iniziato a capire quale potesse essere il mio percorso e tramite dei pdf ho cominciato ad Continua a leggere →