se vuoi raggiungere il Divino solo per te stesso…

Se vuoi raggiungere il Divino per te, per stare un po’ meglio e lenire il disagio della vita umana, hai veramente poco carburante e non vedo una grande strada davanti a te... Ma se vuoi raggiungerLo per amore per gli altri, hai un carburante illimitato. Quell’amore ti permetterà di fronteggiare vittorioso le chiusure/meschinità dell’egoismo e ti porterà a compimento. L’amore è il più grande ego-dissolvente. Difficoltà insuperabili con la sola motivazione di star meglio noi stessi Continua a leggere →

l’amore e il nulla

Nisargadatta diceva una cosa di grande rilievo che è un insegnamento importantissimo: “Saggezza è sapere che sono nulla, amore è sapere che sono ogni cosa; tra questi due fluisce la mia vita”. Bisogna ponderarlo bene. Il Divino, ciò che realmente siamo, ha due aspetti: il Trascendente, prima dell’esistere, e l’Immanente che è essere tutte le cose. il Trascendente viene descritto come Vuoto, Vacuità o Nulla, che purtroppo hanno valenze negative nel linguaggio, mentre nell’esperienza Continua a leggere →

conoscete l’indirizzo di Dio?

Io lo conosco: È L’AMORE PER GLI ALTRI! Se avete solo un piccolo contenzioso aperto con qualcuno non riuscirete a entrare nello stato unitivo, il samadhi, che è la vostra vera natura. Io però qui parlo solo dell’aspetto interiore! Quello esteriore è piuttosto bizzarro… Potreste anche trovarvi nella circostanza di dover uccidere il corpo di qualcuno. Io ho un amico poliziotto; non gliel’auguro, ma nel suo lavoro potrebbe trovarsi coinvolto in un conflitto a fuoco e dover sparare Continua a leggere →

un demone mi guardava minaccioso

— Stavo iniziando ad avere i primi risultati con la meditazione che mi hai insegnato, quando l'altra sera, improvvisamente, ho avuto un makyo [l’apparizione di un demone]. L’immagine ha iniziato a guardarmi in modo minaccioso durante la meditazione. Ovviamente ho chiesto la protezione di Ramana, ma tutte le esperienze sono scomparse ed è ritornata la mente più superficiale ed aggressiva, la mente che avevo prima di iniziare questo percorso. Il dolore al collo e alle spalle è aumentato – Continua a leggere →

un colossale ‘Truman Show’

Carissimo Sergio, oggi ho ottenuto la piena consapevolezza che la vita mondana è una trappola. Un colossale ‘Truman Show’ in cui sono rimasto coinvolto per eoni. Sono senza parole, avevo questo dato nella mente da tanto tempo ma non lo avevo recepito, ora sono travolto da gioia e nausea contemporaneamente. L’unico movimento sensato in questa trappola è perseguire la consapevolezza e ‘raggiungere’ l'Amore. Ti abbraccio e ringrazio per la perseveranza che hai agito in tanti anni e Continua a leggere →

“io mi amo perché valgo”

— E io... io così tranquilla, Sergio. Mi sto riappropriando di ogni attimo della mia vita dopo mesi davvero bui [nel seguire una persona morente]. Dice bene Baba sulla santità del servizio fatto con amore agli altri. Ma non c’è nessuna differenza quando facciamo con lo stesso amore a favore di noi stessi. Chi sono gli altri? Siamo gli alti e gli altri sono noi. Ti abbraccio con amore immenso. — Infatti. Ma la cosa interessante è che quando riesci a servire gli altri, allora scopri che Continua a leggere →

l’esaurimento

L’esaurimento di un individuo, anche se la causa è stato un male fisico, è sempre essenzialmente esaurimento dell’Amore: non riesce più a trovare amore da nessuna parte. Dunque, quando non riusciamo ad aiutare qualcuno sul piano fisico, possiamo sicuramente inviare amore interiormente. Entrate in meditazione per un certo tempo e inviate Amore a quell’anima. Non mandatelo alla persona, mandatelo all’Essere Cosciente; è Quello che può cambiare le condizioni limitanti, corpo e mente Continua a leggere →

la natura inferiore e la natura divina

Quando vi poggiate sulla natura inferiore degli altri incontrate pochezza, ignoranza, egoismo o addirittura vere e proprie aberrazioni. Se considerate gli altri soltanto da questo punto di vista non potete che chiudere il vostro cuore. Ma esiste anche la natura divina degli altri. Questo vi permette di collegarvi a loro interiormente e di espandere il vostro amore. A volte potete anche collegarvi alla loro natura divina esteriormente – non sempre riesce ma potete tentare con l’avvertenza che Continua a leggere →

oltre la dualità

Nei Ritiri, gli aspiranti che hanno già avuto svariate esperienze dirette meditano sul Soggetto percipiente indicato col nome che loro sentono più familiare. Le istruzioni date dai partner che ascoltano sono dunque: diventa Uno con la Coscienza, o l’Essere, o la Presenza, o l’IO. Ricevuta l’istruzione i partner che meditano devono individuare il Soggetto – che naturalmente la mente duale rileva come un oggetto della percezione – e fare un intento di diventare UNO con esso. L’intento Continua a leggere →

io sono te

Hanuman è il simbolo dell’aspirante più fedele e devoto. Un giorno Rama gli chiese : “Chi sei tu?”. E Hanuman risponde: “Quando non ricordo chi sono, Ti servo. Quando so chi sono, io sono Te”. La semplice risposta di Hanuman ci insegna che l’Amore è sia la sadhana che la realizzazione. Il primo passo sulla Via è conoscere chi veramente siamo. Dopo tale risveglio il FUOCO DELL’AMORE DEV’ESSERE SEMPRE TENUTO ACCESO, perché solo l’amore è ego-dissolvente, sono l’amore Continua a leggere →