Archivi tag: Sahaja

chi dice che non sono necessari né alcuna pratica né alcuno sforzo

2 categorie: ● Quelli che hanno l’«illuminazione cognitiva». Loro ci pensano, ci studiano e decidono che dato che sono il Sé non devono preoccuparsi di niente. Tutto avviene a livello mentale. ● Quelli che sono in nirvikalpa, il samadhi senza … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

dalla comprensione della non separazione allo stato naturale

Molti aspiranti, pur avendo molte esperienze dirette, continuano a confliggere con la vita e quindi a cadere nuovamente nella ragnatela della mente. Essi dovrebbero sostenere con tutte le forze del loro intelletto la memoria di non essere separati dai fenomeni, … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

abbandono al Guru

Se non c’è totale abbandono al Guru (il Sé, sia interno che esterno) come si potrà mai accedere al sahaja, lo stato spontaneo e naturale? Impossibile!

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

stato naturale e presunta esistenza dell’altro

Fin quando resta il ben che minimo concetto dell’esistenza dell’altro, non si potrà essere stabili nello stato naturale. Prima o poi quella falsa idea vi porterà di nuovo fuori nella mente. Quando è definitivamente chiaro, oltre ogni esitazione, che l’unica … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

a chi è nel nirvikalpa

Il nirvikalpa samadhi la fase che precede la definitiva realizzazione che culmina nel sahaja samadhi. Ramana dice che l’aspirante che è nel nirvikalpa entra nel Sé senza sforzo, ma è discontinuo, cioè ne esce, non vi rimane per sempre, ininterrottamente. … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

tutto deve diventare il Sé

il trascendente deve diventare immanente il relativo deve diventare assoluto all’inizio l’aspirante deve discriminare tra Sé e non-Sé tra verità e illusione ma una volta trovato il Sé ogni cosa deve diventare il Sé tutto deve diventare indistintamente divino: il … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

nirvikalpa samadhi

G. — Mi siedo e sto nell’essere. E quasi immediatamente arriva un senso di espansione. È una sensazione simile, seppur molto più ampia e libera, a quando la sera si arriva a casa e si tolgono gli abiti che usi … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , | Lascia un commento

e l’ego tornò dopo 2 anni

— A fine anni ’90 ho partecipato ad un Intensivo di Illuminazione… ad un anno dalla morte del mio compagno… dove ancora non avevo deciso se vivere o morire… vegetavo… Non avevo mai letto libri di Maestri, nemmeno il computer … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

stato naturale

Il Guru è la mente senza concetti. Questo è ciò che ti può dare adesso il Guru. È chiamata lo stato naturale o sahaja. I concetti sono i fotogrammi che proiettano il film di Maya. Quando non ci sono, c’è … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Samadhi: kevala e sahaja

Domanda – Ritengo che il corpo fisico di un uomo immerso in samadhi, come risultato della contemplazione ininterrotta del Sé, diventi per la stessa ragione immobile. Può essere in uno stato di attività o d’inattività. La mente concentrata nella contemplazione … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , | Lascia un commento